Vai al contenuto


- - - - -

La Carrozza di BloodHarley (J-pop)


19 risposte a questa discussione

#1 Tora

    Maestro Jedi

  • Moderatore
  • 5120 Messaggi:
  • CittàBari

Inviato 23 dicembre 2008 - 01:02

Finalmente sono riuscito a leggere questo volume unico di Hiroaki Samura, autore dell' Immortale.

La storia è ambientata in una non precisata località europea del 1700/1800 e parla di una paritcolare legge decisa dal nobile che comanda sul territorio.
Questa legge è stata fatta per evitare che i criminali in prigione abbiano voglia di fuggire o compiere atti violenti.
Questa legge permette loro di "sfogarsi"
Spoiler
Partendo da questo incipit, il volume è composto da svariate storie autoconclusive.

Storie tragiche, drammatiche e violente..
Un vero e proprio pugno allo stomaco che non lascia scampo ai protagonisti delle varie vicende e al lettore che assiste, con amarezza, al viaggio della carrozza...

Molto bello; il finale non rende giustizia a ciò che si è testimoni durante l'albo...

voto 8

#2 Real890

    Senpai

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 160 Messaggi:
  • Cittàsan gennaro vesuviano (NAPOLI)

Inviato 23 dicembre 2008 - 01:25

domani vado a ritirarlo :ole:

#3 Giansolo451

    Cavaliere di bronzo

  • Utente registrato
  • StellettaStelletta
  • 1149 Messaggi:
  • CittàPortogruaro per lo studio

Inviato 23 dicembre 2008 - 01:37

Citazione

Molto bello; il finale non rende giustizia a ciò che si è testimoni durante l'albo...
Un finale tutto sommato "realistico". Poteva finire cosi' o con una non-fine.
Spoiler

Il periodo e' senza dubbio la prima meta' del 1800 inglese, perche' nel 1700 non si vestivano a quel modo.
Per la localita' direi chiaramente Gran Bretagna: viene citata Cardiff, che e' il capoluogo del Galles e altre cittadine del West England, se non ricordo male.

Per il resto sono assolutamente d'accordo con Tora. Fumetto splendido, raccomandabilissimo agli amati dello storie "mature" (nel senso sesso+violenza non fantastiche), presentato in una edizione che merita i soldi spesi.

#4 Shin.

    Cavaliere di bronzo

  • Utente registrato
  • StellettaStelletta
  • 1118 Messaggi:
  • CittàAosta/Torino

Inviato 23 dicembre 2008 - 10:57

E' un fumetto veramente opprimente, e devastante nel non vedere alcuna speranza nei personaggi lì presentati.

Samura disegna una varietà di situazioni intorno ad una atroce possibilità e come un fisico teorico ci mette tutte le situazioni possibili. E' un'opera maledettamente manierista.

In teoria essendoci uno Zeppelin siamo anche ai primi del '900, ma non farei molto caso ad una coerenza con un periodo storico o una nazione precisa, è tutto contorno estetico per raccontare qualcosa di "nero" e senza speranza, cose che a volte bazzicano nella testa di Samura..

#5 Krsnik

    Senpai

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 462 Messaggi:
  • CittàL'Aquila

Inviato 23 dicembre 2008 - 11:26

Già... pugno allo stomaco è proprio azzeccata come definizione... davvero un fumetto non adatto a tutti, e forse neanche a me dato che la lettura è stata davvero faticosa e pesante... nonostante la poca accuratezza storica, le storie sono fortemente realistiche con un disegno meraviglioso che rende alcune espressioni dei personaggi sconvolgenti... consigliato ma non a tutti! voto... 8+

#6 lord_Gank

    Senpai

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 117 Messaggi:

Inviato 23 dicembre 2008 - 14:42

possibile che nella fumetteria in cui vado non l'abbia mai visto?  :zizi:

ma quando è uscito?

#7 Krsnik

    Senpai

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 462 Messaggi:
  • CittàL'Aquila

Inviato 23 dicembre 2008 - 14:54

A Ottobre se non ricordo male...

#8 Serpico

    Cavaliere d'argento

  • Utente registrato
  • StellettaStelletta
  • 2491 Messaggi:

Inviato 23 dicembre 2008 - 16:00

Non so di preciso,ma parecchio tempo fa.Anche se da me è arrivato da poco.

#9 lord_Gank

    Senpai

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 117 Messaggi:

Inviato 23 dicembre 2008 - 19:20

trovato e fatto mettere da parte!  :D

#10 Evolution

    Senpai

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 200 Messaggi:
  • CittàBergamo

Inviato 23 dicembre 2008 - 19:23

Cavoli, anche io me lo sono perso! Lo incasello subito, sono tra i tipi di storia che più preferisco!

A proposito, il prezzo?

#11 Tora

    Maestro Jedi

  • Moderatore
  • 5120 Messaggi:
  • CittàBari

Inviato 23 dicembre 2008 - 19:57

Citazione

A proposito, il prezzo?

8 euro

Dal numero di persone che ho convinto ad acquistralo, dovrei ricevere almeno un pandoro da Jpop!! :P

#12 Jay

    Sensei

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 643 Messaggi:

Inviato 23 dicembre 2008 - 20:32

Semplicemente favoloso.
Non avevo scritto nulla su questo magnifico volume, che tra l'altro vanta un'edizione davvero spaziale?
:mm:

#13 Serpico

    Cavaliere d'argento

  • Utente registrato
  • StellettaStelletta
  • 2491 Messaggi:

Inviato 23 dicembre 2008 - 21:16

Citazione

Semplicemente favoloso.
Non avevo scritto nulla su questo magnifico volume, che tra l'altro vanta un'edizione davvero spaziale?
:mm:
La vecchiaia Jay,la vecchiaia. :D ;)

#14 Starsmore

    Nobody's hero

  • Utente registrato
  • StellettaStelletta
  • 3520 Messaggi:
  • CittàCasa mia

Inviato 23 dicembre 2008 - 21:32

Comprai all'epoca.
A parte la prima, le altre sanno di riempitivo, volendo poteva continuare la storia con molte altre storie.
Comunque l'albo m'è piaciuto.

#15 maxtex74

    Maestro di Hokuto

  • Utente registrato
  • StellettaStelletta
  • 2189 Messaggi:
  • CittàArezzo

Inviato 23 dicembre 2008 - 22:38

Preso anche io qualche mese fa quando è uscito e l'ho riposto nella bibblioteca tra il migliori manga che ho letto ultimamente, certo non è un capolavoro , ci sono qualche sbavatura , ma nella sua crudezza l'ho trovato bello.
Samura voleva fare una specie di fetisc-porno manga, ma gli è venuta una drammatica vicenda storica abbastanza interessante con risvolti umani e psicologici.

#16 Evolution

    Senpai

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 200 Messaggi:
  • CittàBergamo

Inviato 24 dicembre 2008 - 18:22

Comprato. Speriamo in bene  :preg

#17 Evolution

    Senpai

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 200 Messaggi:
  • CittàBergamo

Inviato 27 dicembre 2008 - 12:28

Ho appena finito questa lettura prettamente natalizia ( :mm: ) e devo concordare con l'autore del 3d per quanto riguarda quello che penso a riguardo. Due appunti: se non ho capito male, la storia dell'albo dovrebbe svolgersi tra il 1910 e il 1917, infatti nel capitolo finale si dice che nel 1917 il governo interruppe il progetto per via di un articolo su un giornale minore; se consideriamo che la ragazza subito dopo l'attacco alla carrozza sia andata a rivelare il progetto a quel giornale e che il giornale l'abbia pubblicato praticamente subito, allora l'anno di riferimento e il 1917. Considerando che la ragazza del primo capitolo e quella dell'ultimo sono legate e, proprio nell'ultimo capitolo, si dice che la seconda ragazza è stata adottata sette anni dopo la prima, con un brevissimo calcolo si arriva a datare l'inizio con il 1910. Poi queste sono tutte cose futili perché tanto l'accuratezza storica è l'ultima cosa a cui Samura ha pensato nell'ideare la storia :P

Secondo appunto, questa volta all'edizione italiana: perfetta, da manuale, ma devo chiedervi una cosa. Perché nonostante la traslitterazione dal giapponese del nome di "BloodHarley" sia stata fatta dall'autore stesso all'interno del volume ("BradHerley", su un manifesto che annunciava uno spettacolo della compagnia lirica verso la metà del volume) la Jpop ha deciso comunque di traslitterarlo nel modo che conosciamo tutti?
È una cazzata lo so, infatti la mia è più una curiosità che una critica, perché l'edizione è davvero perfetta (grazie Jpop  :ole:).

#18 Giansolo451

    Cavaliere di bronzo

  • Utente registrato
  • StellettaStelletta
  • 1149 Messaggi:
  • CittàPortogruaro per lo studio

Inviato 27 dicembre 2008 - 18:08

Citazione

Poi queste sono tutte cose futili perché tanto l'accuratezza storica è l'ultima cosa a cui Samura ha pensato nell'ideare la storia :P
No, puo' starci. L'Inghiterra di primi novecento era ancora pienamente ottocentesca per mentalita'. sisi

#19 submissione machine 88

    Cavaliere di bronzo

  • Utente registrato
  • StellettaStelletta
  • 1135 Messaggi:
  • CittàSenigallia (AN)

Inviato 27 dicembre 2008 - 21:47

comprato oggi anche io....

#20 bibiz

    Sensei

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 587 Messaggi:

Inviato 28 dicembre 2008 - 01:14

Citazione

Ho appena finito questa lettura prettamente natalizia ( :mm: ) e devo concordare con l'autore del 3d per quanto riguarda quello che penso a riguardo. Due appunti: se non ho capito male, la storia dell'albo dovrebbe svolgersi tra il 1910 e il 1917, infatti nel capitolo finale si dice che nel 1917 il governo interruppe il progetto per via di un articolo su un giornale minore; se consideriamo che la ragazza subito dopo l'attacco alla carrozza sia andata a rivelare il progetto a quel giornale e che il giornale l'abbia pubblicato praticamente subito, allora l'anno di riferimento e il 1917. Considerando che la ragazza del primo capitolo e quella dell'ultimo sono legate e, proprio nell'ultimo capitolo, si dice che la seconda ragazza è stata adottata sette anni dopo la prima, con un brevissimo calcolo si arriva a datare l'inizio con il 1910. Poi queste sono tutte cose futili perché tanto l'accuratezza storica è l'ultima cosa a cui Samura ha pensato nell'ideare la storia :P

Secondo appunto, questa volta all'edizione italiana: perfetta, da manuale, ma devo chiedervi una cosa. Perché nonostante la traslitterazione dal giapponese del nome di "BloodHarley" sia stata fatta dall'autore stesso all'interno del volume ("BradHerley", su un manifesto che annunciava uno spettacolo della compagnia lirica verso la metà del volume) la Jpop ha deciso comunque di traslitterarlo nel modo che conosciamo tutti?
È una cazzata lo so, infatti la mia è più una curiosità che una critica, perché l'edizione è davvero perfetta (grazie Jpop  :ole:).
Inutile farsi troppe domande su quando e dove è ambientato, come ha scritto lo stesso Samura in 2 paginette finali, non aveva voglia di documentarsi ( :DD ) sull' ambientazione e non ha specificato nulla per questo!E  comunque ha preso spunto per i nomi dall' anime di Anna dai capelli rossi, perchè il cartone gli piaceva tanto! :wub:





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi