Vai al contenuto


- - - - -

Colossus: The Forbin Project


8 risposte a questa discussione

#1 sotirios

    Kohai

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 14 Messaggi:
  • CittàPalermo

Inviato 26 agosto 2008 - 11:16

Colossus: The Forbin project" è un film datato 1970, a quanto pare mai arrivato in Italia. il film magari ha una trama che, per noi del 2008, puo' sembrare trita e ritrita.

in piena guerra fredda il governo degli Stati Uniti, costruisce un super elaboratore elettronico, inserito in una montagna inaccessibile, inattaccabile, con un proprio reattore nucleare e, quindi, ad autonomia pressochè illimitata. il sistema , progettato dal Dottor Forbin (protagonista del film), ha il compito di controllare tutte i silos nucleari degli USA, ed in piu' "risolvere i problemi dell'universo" come dice lo scenziato tutto contento...

una volta attivato con tutti i complimenti delle autorità, riferisce che un altro sistema è attivo sul pianeta, e con grande sconcerto si scopre che anche l'URSS possiede un sistema simile, preposto alla difesa. i due Sistemi vengono messi in collegamento e cominciano a scambiare dapprima semplici sistemi matematici poi sempre più complessi fino a segreti militari. per evitare questo i due sistemi vengono disconnessi. Colossus (ma anche Guardian, il corrispettivo Sovietico), richiede con insistenza la riattivazione del Link. non venendo accontentati, i due elaboratori lanciano contemporaneamente due missili ICBM nucleari verso obiettivi in URSS e USA. le autorità riattivano il Link ma solo il missile sovietico viene abbattuto dal sistema di difesa riattivato. il missile USA  colpisce l'obiettivo Urss distruggendo una raffneria e na città vicina. il film continua ed aumenta di drammaticità, dopo un inizio leggero ed ironico. addirittura, sempre sotto la minaccia nucleare dei due supercomputer (ormai fusi in un'unica entità senziente ), i due governi sono costretti a uccidere alcuni proprio scenziati diventati inutili o sabotatori per i computers.

in un ultimo tentativo i due governi cercano di sabotare alcune testate nucleari e renderle inoffensive, ma il Cervello Elettronico reagisce facendo detonare le testate sia in Usa che in Urss. il film si chiude molto amaramente con conquista della pace assoluta determinata dal computer, ma a prezzo della perdità della libertà per il genere umano.

Colossus : "potete scegliere: obbedirmi e vivere in pace, e risolvere con Me tutti i problemi che possono assillarvi, o disobbedire, e pagarne le conseguenze"

il film che ho visto io è in inglese e senza sottotitoli, per cui ho potuto capire circa il  60, 70 % dei dialoghi. a quanto pare il film non è mai arrivato in Italia. sembra che la Universal abbia in cantiere un Remake...

il film fa parte del tipo di  fantascienza angosciante, sociale e negativa che fa dal 1966 al 1975 e che annovera "il pianeta delle scimmie", "Rollerball", "THX1138(l'uomo che fuggi' dal futuro)", "occhi bianchi sul pianeta terra" ecc ecc e che spesso non avevano un finale lieto, ed erano film affascinanti proprio per questo. lasciavano un amaro in bocca simile a certi episodi de "Ai confini della realta'."

se dovessero fare un remake già mi immagino l'erore di turno che stacca la spina e vince sul computer ribelle... sigh....


nota: per un 3/4 del film il computer comunica tramite scritte scorrevoli ( e questo mi aiutava a capire il film ;-) oltre a dare un senso di maggiore freddezza e di realismo alla macchina.. poi purtroppo - per ordine della macchina stessa - viene creato un processore vocale e il computer parla con la classica voce fredda e sintetizzata.. non male ma comq poi non c'ho capito piu' quasi niente ;-) )

#2 Giansolo451

    Cavaliere di bronzo

  • Utente registrato
  • StellettaStelletta
  • 1149 Messaggi:
  • CittàPortogruaro per lo studio

Inviato 26 agosto 2008 - 12:01

Mai piaciuto questo genere di film. Mi sono sempre sembrati degli horror "vorrei ma non posso".

#3 pammer

    Senpai

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 319 Messaggi:
  • CittàIl Mondo...

Inviato 26 agosto 2008 - 12:42

Citazione

Mai piaciuto questo genere di film. Mi sono sempre sembrati degli horror "vorrei ma non posso".

Beh lo devi vedere nel contesto del tardo dopoguerra e in piena guerra fredda: la paura di una guerra nucleare, l'inadeguatezza dei propri governanti, la paura continua che ti veniva instillati che il nemico fosse lì sempre presente sono stati temi in quel momento molto attuali.

La  fantascienza tra i generi è sicuramente quello che rispecchia in maniera più fedele per assurdo la realtà perchè spesso iperbole della realtà stessa.

Considera banalmente, che in uno scenario a due contendenti pensare che una terza entità senza nome o senza bandiera che risolvesse tutti i problemi era la speranza della gente di ambedue gli schieramenti. Inoltre, il buonismo e il lieto fine delle storie è un'esigenza attuale delle persone, prima si osava con un film che finisse "male" o che comunque nel quale il cattivo vincesse.

Oggi non è ben chiaro perchè tutto deve andare bene. Facendo un parallelismo "attuale" considera The Mask il film con J.Carrey, anni 90', il personaggio principale originale non è il romantico burlone del film ma anzi è pura malvagità e chiunque usa la maschera è pura malvagità. Personalmente preferisco il personaggio originale, però nel film doveva essere necessariamente simpatico, ecc ecc.

Comunque per conto mio cercherò questo film perchè sono curioso!

#4 Giansolo451

    Cavaliere di bronzo

  • Utente registrato
  • StellettaStelletta
  • 1149 Messaggi:
  • CittàPortogruaro per lo studio

Inviato 26 agosto 2008 - 16:22

Perfettamente d'accordo su tutto, ma continua a non essere il mio genere.

#5 pammer

    Senpai

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 319 Messaggi:
  • CittàIl Mondo...

Inviato 26 agosto 2008 - 20:45

Citazione

Perfettamente d'accordo su tutto, ma continua a non essere il mio genere.

Scusa, non volevo essere polemico sul fatto che non ti piacesse il genere, quello è nella tua piena libertà e diritto ma piuttosto cercavo di chiarire che non è un horror "vorrei ma non posso"...

Sono uno strenuo difensore del genere "fantascienza" in quasi tutte le sue forme! Soprattutto con la Fantascienza anni'70! :)

#6 Giansolo451

    Cavaliere di bronzo

  • Utente registrato
  • StellettaStelletta
  • 1149 Messaggi:
  • CittàPortogruaro per lo studio

Inviato 26 agosto 2008 - 20:52

Citazione

Sono uno strenuo difensore del genere "fantascienza" in quasi tutte le sue forme! Soprattutto con la Fantascienza anni'70! :)
Eh, io sono piu' per la Space Opera!  :P

P.S. MANNAGGIA AI MOD!!! IN QUESTO POST MI SERVIVA LA FACCINA DI STAR WARS!!!  :amm

#7 Genzo

    PICK A CARD. ANY CARD.

  • Moderatore
  • 12669 Messaggi:
  • CittàIsernia, Molise

Inviato 27 agosto 2008 - 16:13

Citazione


il film fa parte del tipo di  fantascienza angosciante, sociale e negativa che fa dal 1966 al 1975 e che annovera "il pianeta delle scimmie", "Rollerball", "THX1138(l'uomo che fuggi' dal futuro)", "occhi bianchi sul pianeta terra" ecc ecc e che spesso non avevano un finale lieto, ed erano film affascinanti proprio per questo. lasciavano un amaro in bocca simile a certi episodi de "Ai confini della realta'."

se dovessero fare un remake già mi immagino l'erore di turno che stacca la spina e vince sul computer ribelle... sigh....


Non è detto anzi, hai presente Skynet? :D

#8 Giansolo451

    Cavaliere di bronzo

  • Utente registrato
  • StellettaStelletta
  • 1149 Messaggi:
  • CittàPortogruaro per lo studio

Inviato 27 agosto 2008 - 17:10

Citazione

Non è detto anzi, hai presente Skynet? :D
Shhhhhttt! Non svegliare lo Schwarznegger che governatoreggia!  :zizi:

#9 sotirios

    Kohai

  • Utente registrato
  • Stelletta
  • 14 Messaggi:
  • CittàPalermo

Inviato 09 gennaio 2009 - 17:22

Citazione

Non è detto anzi, hai presente Skynet? :D


ma infatti quella è fantascienza anni 80 dove cominciava a farsi largo l'idea del finale per forza "buono"..poi completato in terminator 2 dove addirittura evitavano la creazione di skynet stesso...

Xcarità la saga di terminator è una delle mie preferite ma... negli anni 70 la fantascienza era molto piu' cupa e pessimista e spesso con finali molto ma molto amari.. cito ancora il pianeta delle scimmie ad esempio o rollerblade... ;-)





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi