Honey di Amu Meguro | Recensione manga Star Comics

Loading...
Da Star Comics uno shoujo dolce come il miele

“Quel ragazzo è caldo come il sole, sai?”

Nao, una timida studentessa delle superiori, un giorno viene raggiunta nella sua classe da un tipo losco e dalla brutta nomea: si tratta di Taiga Onise, uno studente della sezione D che voci di corridoio vogliono facile alla rissa e colpevole di aver picchiato degli studenti più grandi beccandosi la sospensione.

Nao è ovviamente terrorizzata dalla richiesta di Taiga di parlare con lui a quattr’occhi così quando gli è di fronte si prepara al peggio. Taiga però, contro ogni previsione, le regala un mazzo di fiori e le chiede di diventare la sua ragazza con il presupposto di un futuro matrimonio.

Sbigottita, Nao non sa che pesci prendere e dopo aver ponderato tutte le risposte possibili si affida a quella dettata dalla paura. Il suo è un sì che dipinge un bellissimo sorriso sul viso sempre crucciato di Taiga e che per un istante le riscalda il cuore che però appartiene già a un altro.

Honey, nuova proposta shoujo della Star Comics scritta e illustrata da Amu Meguro, è un manga per ragazze dolce e accattivante al tempo stesso.

Si discosta subito dalle opere del suo genere accelerando le dinamiche amorose tra i due protagonisti tanto che Nao e Taiga finiscono insieme già dopo poche pagine senza troppi giri di parole né fastidiosi e imbarazzanti rossori.

Taiga non ha dimenticato la cortesia che Nao gli ha usato anni prima quando la ragazzina lo aveva sorpreso a terra, sotto una pioggia battente, pieno di lividi e ferite, e con più coraggio di quello che ha in realtà le apre il suo cuore con una dichiarazione mozzafiato.

Nao, dal suo canto, rimasta orfana in tenera età e legata allo zio So da un sentimento profondo, è refrattaria a qualunque altro legame e fa fatica a lasciarsi andare e a sorridere. Se Taiga, come si scopre dopo qualche capitolo, dietro l’aspetto da teppistello nasconde un cuore dolce come il miele e grande come il mare, Nao dietro i suoi modi gentili cela una scorza dura, una corazza che serve a difenderla dai colpi bassi della vita.

La Meguro fa uno splendido lavoro nel caratterizzare i due protagonisti, soffermandosi su ogni più piccola sfaccettatura, regalandoci due personalità per molti versi agli antipodi che però si compensano. La purezza di cuore e di spirito di Taiga è quasi commovente.

Questo quindicenne dai capelli tinti di rosso, che si spende per il bene degli altri è di un fascino disarmante. Accanto ai due ruotano un paio di personaggi di contorno; sì, solo un paio: perché considerata la brutta reputazione di Taiga, lui e Nao sono emarginati dai rispettivi compagni di classe. Ma una gita con pernottamento sembra scombinare le carte, facendo affacciare sulla scena il biondo Misaki e la bella Yashiro.

Indubbiamente Honey abbonda di cliché quali la gita scolastica, il triangolo d’amore all’orizzonte, il test di coraggio, che nulla però tolgono alla bontà della narrazione e alla validità della trama dall’impianto solido.

Dal punto di vista artistico pur non essendo impeccabili i disegni hanno un loro fascino particolare: le linee delicate e gli occhi enormi, sembra di tornare allo stile shoujo di fine anni’ 80 e inizio anni ’90. Il sorriso di Taiga illumina tutta la pagina che lo ritrae e scalda davvero il cuore.

Un titolo delizioso da aggiungere alla propria collezione di shoujo.

Loading...

COMMENTI

Diventa nostro Fan!