Il Creatore di Gundam Yoshiyuki Tomino mette a confronto la Marvel con Miyazaki

Loading...
Intervistato recentemente da Forbes, il creatore di Gundam ha messo a confronto la Marvel con Hayao Miyazaki.

Dopo il lavoro giovanile su Astro Boy, Yoshuyuki Tomino è divenuto per tutti il “papà” di Gundam, forse uno dei franchise più famosi al mondo. Intervistato da Forbes, l’autore ha parlato a 360° dei suoi lavori passati e dei progetti futuri, commentando anche i lavori di due colossi mondiali: la Marvel e il fondatore dello Studio Ghibli, Hayao Miyazaki.

“Ho conosciuto Miyazaki quando stavo lavorando ad alcune storyboard con Isao Takahata: entrambi hanno apprezzato molto il mio lavoro d’animazione sui mecha. Quello che ho appresso io, in quell’intenso periodo di studio, è stato invece di guardare al lavoro che stavo facendo non come qualcosa di meccanico, ma di creativo e artistico. Sono stati concetti che mi sono portato dietro poi per il resto della mia carriera.Da allora, dal 1977, ho iniziato a creare serie sui mecha dove sono stato pienamente coinvolto sia nella creazione della storia, sia nella produzione” afferma Tomino, che continua.

“Quello che voglio dire è che ho cercato in tutti i modi di tenermi lontano da quelle che sono le esigenze che portano poi a fare film commerciali, infantili, che hanno come scopo solo quello di fare business. Ero profondamente convinto di poter fare un lavoro diverso, ad esempio, da quelli che ora sono i film Marvel. Questo è ciò di cui sarò sempre grato, sia a Takahata che ovviamente a Miyazaki: caratterizzare e costruire dei personaggi, inseriti in un contesto teatrale e drammatico, la cui conoscenza, sempre grazie a loro, è aumentata.

Lo dico per la prima volta, ma è per questo che da lì in poi ho curato e pianificato dettagliatamente ogni scena ed è bene sottolinearlo, altrimenti ora le mie opere sarebbero peggio dei film Marvel.”

Tomino rettifica poi quella che sembrerebbe a tutti gli effetti un’aspra critica alla Casa delle Idee: “Le mie parole potrebbero sembrare un attacco alla Marvel, ma ho grande rispetto per il lavoro straordinario che hanno fatto e continuano a fare da oltre venti anni. Dico solamente che ognuno ha il suo stile, la sua forma d’intrattenimento ed il proprio posto di lavoro, per questo hanno avuto successo nel contesto di Hollywood. Non dovrebbero esserci contesti più adatti per un intrattenimento piuttosto che un altro, dovrebbe sempre trionfare il talento, ma è così e se venite da Tokyo, probabilmente, il posto meno adatto nel quale essere inseriti è Hollywood.”

Parole forti, sia d’elogio che di critica, che potrebbero trovare eco al Romics 2017, del quale Tomino sarà proprio ospite d’eccezione.

(via CB)

Loading...

COMMENTI

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!