UNIVERSO DC – RINASCITA: Il prologo del grande rilancio Dc ! [ Recensione ]

Loading...
Dopo Flashpoint l’universo Dc è stato “resettato” e si è creata una nuova linea temporale che ha sostituito la precedente. Ma siamo sicuri che sia stato solo Flash la causa di tutto questo ?! Le risposte inizierà a fornircele Geoff Johns in un albo speciale che pone le basi della Rinascita Dc !!!

Universo Dc: Rinascita è un classico “numero zero”, ovvero un prologo agli avvenimenti che leggeremo nei prossimi mesi all’interno delle singole testate Dc, dove viene fatto il punto sullo status attuale dei vari protagonisti e sugli eventi che hanno portato ad esso, per poi aprire la strada a ciò che succederà dopo.

Un’incombenza del genere non poteva che essere affidata a Geoff Johns, da anni ormai “architetto assoluto” e demiurgo dell’universo Dc, ma potremmo dire anche vero appassionato di “rinascite”. Fu sempre lui infatti l’artefice di due acclamatissimi rilanci che coinvolsero personaggi molto amati come Flash e Lanterna Verde, i quali vedevano campeggiare sul titolo proprio la parola Rebirth ( Rinascita ).

A quanto pare un termine particolarmente caro a Johns, con il quale intende rinnovare e regalare nuova luce a eroi con oltre settant’anni di carriera alle spalle, ma che possono ancora raccontare tanto e appassionare nuovi e vecchi lettori, se proposti nella maniera giusta.

Quello che conta quando si ha a che fare con personaggi “mitologici” come i supereroi Dc è cercare di non tradire la loro essenza e lo spirito originario di quando furono creati. Johns è sempre stato particolarmente attento a questo, considerando che tiene molto anche alla continuity e al “retaggio” che questi eroi si portano dietro, dopo decenni di avventure.

L’idea alla base di questa Rinascita, infatti, è proprio quella di tornare all’origine del nuovo universo Dc e del reboot dei New52, sviluppando alcuni aspetti non troppo chiari e poco approfonditi, così da esplorare nuovi scenari narrativi e dare maggiore coerenza agli eventi narrati in questi ultimi anni.

Per rendere possibile tutto questo era necessario ritornare alla saga che aveva dato origine a tutto, ovvero Flashpoint, una delle più celebri avventure del Velocista Scarlatto, nella quale si era lasciato prendere un po’ troppo la mano dal suo potere d’infrangere la barriera del tempo e dello spazio, cambiando così il corso degli eventi.

Johns, però, adesso rimette in discussione le “colpe” del Velocista e ne (re)introduce anche un altro che non vedevamo da tempo: Wally West. Sarà proprio quest’ultimo e il suo disperato tentativo di mettersi in contatto con qualcuno dei suoi colleghi supereroi il fulcro di tutta la vicenda, in quanto solo lui ha capito che qualcuno dall’alto è intervenuto per modificare le loro esistenze.

Il reboot in sostanza ha un responsabile molto più potente e misterioso, di cui nessuno conosce l’esistenza o l’identità, e solo nel finale riusciremo a intuire di chi si tratta, con un colpo di scena che farà salire i brividi a ogni fan Dc che si rispetti.

Ovviamente eviteremo ogni tipo di spoiler in questa sede, per non rovinare la sorpresa a quei pochi che sono riusciti a evitare le tante news e immagini trapelate in questi mesi, ma ci limitiamo ad affermare che si tratta di un vero colpo da maestro da parte di Johns, non solo per come lo ha gestito in questa storia, ma anche perché erano anni che si sperava in un avvicinamento tra questi due universi e mai nessuno aveva avuto il coraggio di compiere un passo del genere.

Onore al merito a lui e a tutti gli editor e gli autori che hanno collaborato affinché ciò avvenisse, dunque, anche se dovremo vedere in che modo verrà gestita e sviluppata quest’idea…

Per adesso possiamo solo sperare in positivo e goderci questo primissimo passo verso il più imponente rilancio Dc degli ultimi anni, illustrato da quattro talenti della matita come Gary Frank, Ivan Reis, Ethan Van Sciver e Phil Jimenez, scelti probabilmente per il loro tratto realistico e raffinato, che riesce ad essere classico e moderno allo stesso tempo, proprio come le sceneggiature di Johns.

Nessuno di loro delude e le tavole che hanno realizzato regalano pathos ed emozioni durante tutto il racconto, per cui il livello qualitativo resta costante dall’inizio alla fine.

Questo prologo alla Rinascita Dc è quindi consigliabile sia ai nuovi che ai vecchi lettori, visto che Johns riesce sempre a proporre storie nuove, ma con un retrogusto classico, e questo albo non fa eccezione. Si tratta inoltre di uno starting point ideale per chi volesse avvicinarsi ( o riavvicinarsi ) all’universo Dc.

Loading...

COMMENTI

Diventa nostro Fan!