La DC Comics cancella Northlanders

CONDIVIDI |

La DC Comics ha dichiarato di voler definitivamente cancellare la serie Northlanders, opera di Brian Wood pubblicata in Italia da Planeta DeAgostini.

Per l’autore non è sicuramente un buon momento per quanto riguarda il sodalizio con la DC, visto anche il suo mancato coinvolgimento nella nuova serie di Supergirl, che partirà insieme alle altre cinquantuno con il rilancio di tutti i titoli DC. Brian Wood ha commentato la notizia, inizialmente riportata dal sito Bleeding Cool, affermando che pur avendo un buon supporto da parte del pubblico, la serie non è riuscita a raggiungere delle vendite soddisfacenti, almeno per quanto riguarda gli standard DC.

L’autore ha inoltre dichiarato che nei prossimi numeri che usciranno, pur non riuscendo a concludere la storia come da lui stesso pianificato, cercherà di fornire ai lettori una conclusione soddisfacente e ha per questo pregato i fan di continuare a seguire la serie fino alla sua fine, naturale o meno. Wood non si è comunque perso d’animo e ci ha tenuto a precisare che ha in cantiere nuovi progetti che non mancherà di svelare il più presto possibile.

Vi ricordiamo che il cinquantesimo, e a questo punto ultimo, numero di Northlanders uscirà a Marzo 2012.

  • maxtex74

    Cavolo ,titolo che stava prendendo un ottima piega,storico e realistico come piace a me ,quelli della DC me lo cancellano…bast:evil
    Per me vogliono far fuori Brian Wood.

  • http://Enteryourwebsite... labirint

    A questo punto contento di non averlo preso, non ero convinto ho deciso di aspettare e vedere se magari si presentasse qualche occasione…ma a questo punto credo mi orienterò su altro

  • http://Enteryourwebsite... sergio l. duma

    Personalmente non mi sembra una grave perdita. A mio modesto parere, Northlanders non era affatto all’altezza di altre produzioni Vertigo e l’ho trovato noioso e banale. Un autentico passo falso di un autore che comunque considero sopravvalutato. Imho, of course. Non lo rimpiangerò.

  • http://Enteryourwebsite... alberto46

    mi dispiace perchè era una produzione diversa dal classico trend americano supereroistico ed affini
    pensare che sto leggendo in contemporanea Vinland saga quindi i popoli nordici la stavano facendo da padrona insieme agli immancabili samurai ( vagabond su tutti..).
    peccato!!
    a prescindere dalle preferenze sull’autore devo dire che l’impostazione delle storie non è mai banale e spesso il climax “sornione” dell’inizio o “misterioso” trova i suoi snodi successivamente senza magari sussulti ma in modo equilibrato e adatto ai tempi che furono…